“Il sistema-Italia è una ruota quadrata che non gira: avanza a fatica, suddividendo ogni rotazione in quattro unità, con un disumano sforzo per ogni quarto di giro compiuto, tra pesanti tonfi e tentennamenti. Mai lo si era visto così bene come durante quest’anno eccezionale, sotto i colpi dell’epidemia”. È la fotografia che fa il Censis del nostro Paese. Con il suo 54esimo rapporto annuale, questo celebre istituto di ricerca socio-economica ci offre il gancio per un monito/invito/speranza: siccome oggi comincia il lungo ponte dell’Immacolata, dimostriamo ai signori e alle signore del Censis che forse si sono, almeno in parte, sbagliati. Facciamo i bravi, evitiamo assembramenti e isterismi da vacanze obbligatorie, trasferimenti non necessari, furbate varie e assortite per goderci questi giorni di ferie in luoghi diversi dal nostro domicilio e in compagnie diverse che da noi stessi e dai nostri conviventi. Forse ci annoieremo un po’, ma faremo del bene a tutta la comunità nazionale, dando un contributo concreto alla lotta contro il covid. E dimostreremo che anche l’Italia può essere una ruota rotonda.

PUBBLICITÀ